Tirrenian
sabato 4 dicembre 2021 - 23:36:52   |   Language: Italian - English
Lavori e servizi subacquei
diario di bordo
Diario di bordo
Spazio dedicato ad accogliere articoli, riflessioni, commenti e news.


Iscriviti alla nostra newsletter

facebook linkedin youtube
twitter slide share flickr


Una fortuita e inattesa scoperta...
Riaffiora in superficie ancora greca
Mercoledì, 26 Settembre 2012

Una fortuita e inattesa scoperta...
Sempre più giù, alla scoperta di un mondo tanto affascinante quanto ancora sconosciuto.
Certo è che l’entusiasmo non poteva non essere grande, perché i subacquei della Tirrenian una scoperta così non l’avevano mai fatta, così come mai, consapevoli di quanto siano ricche le acque di Capo Vaticano, avevano smesso di sperare di riuscire ad imbattersi in qualcosa di prezioso perché appartenente alla storia.

Scoperto ancora un altro tesoro, celato nelle acque di Capo Vaticano.
Recuperato questa mattina un ceppo di ancora in piombo risalente all’età greca.
Il recupero compiuto dagli uomini della Tirrenian in collaborazione con il nucleo sommozzatori della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, è avvenuto questa mattina, dopo rinvii causa condizione meteo marine non favorevoli, al largo delle coste di Capo Vaticano in località Formicoli.
Un’esperienza quella del ritrovamento che ha coinvolto in prima battuta i sommozzatori della Tirrenian, i quali durante un’immersione sono incappati nella bella scoperta.
Subito dopo il ritrovamento, avvenuto a circa 20 metri di profondità, i sommozzatori hanno informato la Soprintendenza alle belle arti di Reggio Calabria e la Soprintendenza regionale ai beni archeologici, che ne ha predisposto il recupero.
A coadiuvare gli agenti della Guardia di Finanza durante le operazioni di recupero Raffaele Picardi e Giuseppe Pedazzo.
Il ceppo dell’ancora dal peso di circa 50 Kg e di quasi un metro di larghezza, sembra essersi conservato in ottime condizioni.
Nessuna difficoltà, nessun intoppo nelle operazioni, solo l’emozione di aver trovato una piccola meraviglia.
Adesso resta solo da appurare con precisione a quale periodo appartenga e se, è questa la promessa dei ragazzi della Tirrenian, laggiù, tra i pesci e la flora marina, si nasconda qualche altro reperto che attende solo di essere scovato. Il reperto sara' consegnato al Museo ''Vito Capialbi'' di Vibo Valentia.
 
Il ceppo d'ancora in piombo
Il ceppo d'ancora in piombo
foto successiva
© Tirrenian s.a.s. di Raffaele Picardi & C.  |  p.iva: 04910670654  |  n.rea: sa-403746 html valid |  css valid |  Cookie policy